La bambina senza orecchie

Oggi vi racconto un’altra delle barzellette che raccontavo da piccolo.

C’è una bambina senza le orecchie.
La mamma di Pierino dice a Pierino che la sera sarebbero andati a trovare questa bimba e si raccomanda di non dirle nulla, perché poverina, senza le orecchie, magari ci potrebbe rimanere male.
Così la sera vanno a casa di questa bambina e Pierino zitto, non parla.
Ad un certo punto la mamma della bambina, preoccupata, va da Pierino e gli dice: “Pierino, ma che hai stasera, sei così zitto, e parla con la mia bambina, digli qualcosa”.
E Pierino zitto. Così la mamma della bambina insiste: “Dai Pierino, parla, dì qualcosa alla mia bimba”.
La cosa va avanti per un po’, finché Pierino non si convince e andando dalla bambina le dice: “Cara mia bimba, spero che Dio vi mantenga la vista”.
E la mamma preoccupata: “E perché??!”
E Pierino: “Perché se si deve mettere gli occhiali voglio vedere dove li appoggia!!!”

Permanent link to this article: http://www.stefanomartinelli.net/site/la-bambina-senza-orecchie/

La prima immagine da “10 Ragazze”

Ieri sera girottolando su Facebook ho trovato una mia foto scattata durante le riprese del film “10 Ragazze”, con Alessandro Paci, per la regia di Tessa Bernardi. Il film, che vede tra i protagonisti anche il mio amico Ciccio Toccafondi uscirà a breve, mentre la prossima settimana è prevista un’anteprima per soli invitati. Io faccio una piccolissima parte, ma molto divertente. In attesa di vedere il film vi lascio la foto che ho trovato, e ricordo l’appuntamento di questa sera su RTV38, dalle ore 22:00 alle ore 23:30 con il programma “Approfondimento Giovani”, dove sarò tra gli opinionisti.

Permanent link to this article: http://www.stefanomartinelli.net/site/la-prima-immagine-da-10-ragazze/

Per la prima volta a RTV38

Salve cari affezionati lettori del mio blog, o visitatori finiti qui per sbaglio. In ogni caso se siete qui, oramai fermatevi a leggere. Minuto più, minuto meno, cosa cambia?
Oggi vi segnalo l’appuntamento di domani sera. Infatti domani, dalle ore 22:00 alle ore 23:30 sarò per la prima volta su RTV38 come opinionista del programma “Approfondimento Giovani”. Durante la trasmissione, che sarà in diretta, si parlerà di convivenza. Convivenza tra genitori e figli, tra amici e giovani coppie. Andando sul sito del canale ho visto che è visibile in varie regioni, in alcuni casi sul digitale terrestre e in ogni caso in streaming dal sito.
Quindi l’appuntamento è per domani sera, vi aspetto numerosi!!!

Permanent link to this article: http://www.stefanomartinelli.net/site/per-la-prima-volta-a-rtv38/

Intrallazzi Berlusconiani

Non mi piace parlare di politica, ma in questi giorni è quasi impossibile non farlo. Sono sempre più chiari gli intrallazzi di Silvio Berlusconi. Televisioni, giornali e radio non parlano d’altro. Ma a parlarne ancora di più sono le poche ragazze che non hanno accettato di andare a letto con lui, e visto le cifre di cui si sta parlando, si stanno mangiando le mani, e non solo quelle. Ora aspettiamo la prova definitiva, il video porno amatoriale tra lui e Ruby. Voglio dire, con tutti quei canali televisivi vuoi che non abbia mai fatto qualche filmino hard?? C’è chi sostiene che in quei video abbia usato una controfigura per mostrare le sue parti intime, anche perché vorrei vedere come funziona bene l’attrezzo di un vecchietto operato di prostata. Secondo me ce l’ha finto, come del resto i capelli, mentre per non farsi riconoscere in viso, sembra abbia usato una maschera raffigurante Bossi, perché si sa… in quei casi e bene spacciarsi per uno che ce l’ha sempre duro!

Permanent link to this article: http://www.stefanomartinelli.net/site/intrallazzi-berlusconiani/

La pioggia nel pineto

Oggi un po’ di cultura, che non fa mai male.
Tema: “La pioggia nel pineto”, di Gabriele D’Annunzio.

“Taci, sulle soglie del bosco non odo parole che dici umane”.

Analizziamo: Gabriele D’Annunzio è all’entrata del bosco (la pineta della Versiliana), insieme ad una ragazza che più avanti scopriremo chiamarsi Ermione… Secondo me un trans di Torre del Lago.
Comunque torniamo alla poesia: “Taci, sulle soglie del bosco non odo parole che dici umane”. Zitta, siamo all’entrata del bosco, io e te, da soli, ti dico di stare zitta e non sentiamo voci di nessun altra persona.
Gabriele, cosa cazzo volevi sentire? Due che trombavano dietro alla siepe? Se siete da soli e dici a lei di stare zitta mi sembra ovvio che non senti voci. Poi chi vuoi che ci sia nel bosco mentre piove, perché se la poesia si chiama “La pioggia nel pineto” non credo sia una bella giornata di sole.
E noi bischeri che ti si studia anche a scuola…

Permanent link to this article: http://www.stefanomartinelli.net/site/la-pioggia-nel-pineto/