Il mio Ciao Darwin

Ciao! Oggi volevo raccontarvi quei magici due giorni passati a Roma per registrare la puntata “Belli contro Brutti” di Ciao Darwin. Tutto è iniziato nel Luglio 2007, quando feci due provini, uno a Pietrasanta ed uno a Firenze. A Firenze mi fecero capire che probabilmete mi avrebbero preso e infatti a inizio Settembre mi chiamarono dicendomi che ero stato selezionato per la categoria “Brutti”.Così a Ottobre presi il treno e andai a Roma: due giorni, tutto pagato. Arrivato a Cinecittà conobbi subito Massimo e Carmela, anche loro concorrenti, e successivamente Federico Castellani, ve lo ricorderete senz’altro perchè è il sosia ufficiale di Massimo Ceccherini. Entrare a Cinecittà è stato come quando da piccolo ti portano per la prima volta a Gardaland, passare in mezzo a questi enormi capannoni dove nascono film e programmi è stato fantastico. La cosa bella di questo programma è che te lo fanno vivere da subito, nel senso che le due categorie erano separate. Ci avevano messo in due tendoni, così da non farci vedere e così anche in albergo, che dico la verità… non sarebbe stato male stare nell’albergo dei belli, o meglio delle belle… Così il primo giorno ti arriva in sella ad un motorino Federico Moccia, che scopro essere uno degli autori del programma. Con lui abbiamo passato un sacco di tempo, e dico la verità, l’ho trovato molto simpatico. Quindi tra battute, foto e saluti ci spiegano come funziona il programma, cosa ci avrebbero fatto fare e ci hanno mostrato lo studio: immenso. Dopo di che con un pulman ci portano all’albergo, e che albergo… Un 4 stelle dove ognuno aveva la sua camera matrimoniale. Ci stavano trattando proprio come delle star. La mattina successiva eravamo liberi, mentre il pomeriggio ci hanno riportato a Cinecittà, dove io ho fatto le prove vestiti e sfilata, perchè quella era la mia prova. Li ho visto anche Bonolis, sua moglie e Roberto Cenci, a cui ho lasciato un dvd con un mio spettacolo, che sicuramente avrà buttato… Comunque è stato molto gentile. Così siamo arrivati alla sera: alle 20:00 inizia la registrazione, durata fino all’1:00. Posso garantirvi che nonostante tutto sia preparato e studiato nei minimi dettagli, quando ti metti a sedere al tuo posto, nella tua categoria, senti veramente la sfida e li sei pronto a dare il meglio di te stesso per far vincere la tua squadra. Finalmente è arrivato il mio turno, sono andato a cambiarmi, con me c’era Jack, quello di “Uomini e Donne”. Io dovevo sfilare accanto a lui, e la sfilata è stata magica, una di quelle cose che non ti dimentichi: io che mi tolgo la maglietta mentre Bonolis inprovvisa il suo commento su quello che stavo facendo è stato davvero bello. Poi la trasmissione è andata avanti, e alla fine la mia categoria , con a capo Franco Oppini, ha vinto, per la gioia di tutta la squadra. Poi il giorno dopo ho ripreso il treno a sono tornato a casa, a raccontare quest’avventura fantastica, per cui nonostante siano passati 3 anni mi riconoscono ancora. Davvero una bella esperienza, che mi fa sorridere ogni volta che la racconto.

Permanent link to this article: https://www.stefanomartinelli.net/site/il-mio-ciao-darwin/

Lascia un commento

L indirizzo email non verrà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.